AREAtusea

Ingresso AREAtusea

SiracusaCalcio.net, il portale dei tifosi aretusei
Trofeo Province: Il Città di Siracusa passa il turno PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Mercoledì 13 Marzo 2013 18:01
Ecco le squadre qualificate alla Seconda Fase:

Acicatena, Baucina, CITTA' DI SIRACUSA, Libertas Aci Real, Nuova Indipendente, Paolini Marsala, Pro Loco S. Ambrogio, Pro Tonnarella.

Il sorteggio stabilirà chi passerà il turno tra Catenanuova e Libertas Bompensiere.

Ricordiamo che la Seconda Fase vedrà le squadre affrontarsi in 3 triangolari. Le vincenti, più la migliore seconda, si sfideranno in Semifinale.


 
Midolo superstar e Siracusa travolgente PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Sabato 09 Marzo 2013 18:11
Portopalo-Città di Siracusa 0-3 (13', 15', 95' Midolo)
6^ Giornata di Ritorno


Sul neutro di Pachino il Città di Siracusa ottiene la sua nona vittoria consecutiva. Un successo che vale la vetta momentanea (il Sicilia Nostra giocherà domani il "derbissimo" con l'Atletico Leonzio) della classifica. Un risultato netto che non ammette repliche. Gli azzurri, oggi bianchi per l'occasione, hanno superato la pratica Portopalo dopo appena 15' di gioco. La partenza sprint dei ragazzi allenati da mister Lo Iacono ha messo ko i padroni di casa. Buona la cornice di pubblico con quasi 300 spettatori sugli spalti. Circa 70 gli ultras arrivati dal Capoluogo aretuseo.

Turno di riposo per T. Zammitti (entrerà nella ripresa) e ancora fermo ai box (per squalifica) capitan Favara. Il Siracusa si schiera con Lombardo tra i pali, Fiaschitello e Saraceno esterni di difesa, con la collaudata coppia centrale formata da Piazzese e Siringo. In mediana giostrano Moncada e Mauceri mentre ai lati vanno Valvo e Bianchini. In avanti spazio a Midolo e Albi. Il Siracusa parte forte e il Portopalo prova ad affacciarsi soltanto in contropiede. Al 10', ad esempio, Scala mette in mezzo per Cannarella che non ci arriva per un soffio. Gli azzurri rispondono subito dopo con Midolo che ci prova da fuori. Sul conseguente calcio d'angolo ancora Midolo pericoloso. Il suo colpo di testa viene respinto da un difensore sulla linea. Al 13' gli aretusei passano. Fallo in area e rigore che lo stesso Midolo non sbaglia. Passano due minuti e Midolo realizza ancora. Assist di Bianchini dalla destra e gol. E' lo 0-2 che in pratica chiude il match. Al 18' Albi potrebbe, addirittura, siglare il tris. La sua conclusione, però, viene ribattuta dalla retroguardia locale. Il Portopalo si fa notare al 44' su calcio di punizione. Da buona posizione Cannarella colpisce debolmente e Lombardo para senza problemi.

Nella ripresa il Siracusa addormenta il gioco e i minuti passano. I padroni di casa si fanno vedere soltanto su calci piazzati o con conclusioni da fuori. Al 70', in contropiede, Bianchini sfiora il tre a zero con una bella girata. Al 75' ancora occasione per Bianchini ben lanciato da Midolo. All'80' Taccone su punizione prova a riaprire la gara. Lombardo salva in angolo. E al 95' Midolo completa nei migliori dei modi la sua giornata. Sugli sviluppi di un corner, di testa, insacca il pallone del definitivo 0 a 3. Tripletta per lui e applausi per tutti.

Il Città di Siracusa agguanta la testa della classifica e domenica prossima (17 marzo - ore 15.00) affronterà, al "De Simone", il Sicilia Nostra. Una sfida che si può già definire decisiva per le sorti del campionato.

NON MANCARE...CORRI ALLO STADIO...e VINCI INSIEME AL TUO SIRACUSA!


90 minuti che valgono una stagione. 
 
Un gol di Moncada regala i 3 punti al Siracusa PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Domenica 03 Marzo 2013 18:38
Città di Siracusa-Villasmundo 1-0 (63' Moncada)
5^ Giornata di Ritorno


Il Città di Siracusa batte uno a zero il Villasmundo. Partita dai due volti, azzurri male nel primo tempo, molto meglio nella ripresa. Anche grazie all'ingresso di Moncada. Quest'ultimo, ha regalato la vittoria ai suoi, con un gran gol da fuori area.
I padroni di casa si schierano con un 4-4-1-1 con Lombardo fra i pali, Siringo e Piazzese al centro della difesa, Maggiore e T. Zammitti terzini. A centrocampo vanno Monachini, Mauceri, i due esterni Bianchini e Valvo e Midolo che agisce dietro l'unica punta Albi.

Gli azzurri partono bene e al 3' Midolo serve sulla sinistra Mauceri che entrato in area calcia a fil di palo. Al 11' l'arbitro assegna un calcio di punizione sulla sinistra al Villasmundo. Sul punto di battuta va Bisconti il quale effettua un gran tiro che viene deviato in angolo da un ottimo intervento di Lombardo. Al 15' Albi tutto solo riceve palla in area ma sbaglia lo stop e spreca una ghiotta occasione. L'attaccante azzurro ci riprova con un tiro da fuori al 18' ma la palla termina alta. Al 24' tocca a Maggiore, ma il pallone finisce sul fondo. Al 27' Valvo batte un calcio d'angolo dalla destra, e trova Albi il quale, con un colpo di testa, manda il pallone di poco sopra la traversa. Al 35' ci tenta con una conclusione dal limite Mauceri ma, il suo tiro, non è preciso e la palla termina abbondantemente sopra la traversa.

Nell'intervallo mister Lo Iacono effettua un doppio cambio: entrano Moncada e Fiaschitello ed escono Monachini e Albi. E' la svolta. Gli azzurri cominciano a giocare come sanno e al 50' vanno vicinissimi al gol con Bianchini, il quale, colpisce il palo a portiere battuto. Al 63', arriva il meritato vantaggio. Moncada ruba palla a centrocampo e fa partire un bolide da fuori area che si infila in rete. Gli azzurri continuano a spingere soprattutto grazie alla fantastica prestazione di Moncada e, al 74', colpiscono nuovamente il palo con Bianchini. Al 89' ci prova su punizione T. Zammitti, palla alta. Dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplice fischio dell'arbitro che sancisce la settima vittoria consecutiva del Città di Siracusa.

Gli uomini di Lo Iacono torneranno in campo sabato prossimo a Pachino, in casa del Portopalo per la 6^ giornata di ritorno. Calcio d'inizio alle ore 15.00.

Giovanni Abela
 
Siracusa, che cuore! Il ruggito dei leoni PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Sabato 23 Febbraio 2013 18:49
4^ Giornata di Ritorno: Santa Sofia Sortino-Città di Siracusa 0-2 (83' Siringo, 89' Bianchini)

Continua la rincorsa alla capolista. Gli azzurri non si fermano neanche a Sortino, neanche in dieci uomini. E' un successo che vale oro, ottenuto e difeso con i denti. Il Siracusa ha proprio vinto una battaglia. A Sortino, infatti, si è giocato poco al calcio. Gara nervosa sin dalle prime battute. Squadra accolta tra i fischi dei 400 spettatori presenti e da qualche calcio di troppo in campo. Gioco sospeso continuamente. Non è stato un bel vedere. Tra provocazioni e perdite di tempo, nella ripresa, si è giocato davvero pochissimo. Ma il Siracusa non si è dato per vinto e, nonostante l'inferiorità numerica per gran parte della gara, è riuscito, nel finale, a conquistare l'intera posta in palio. Da grandissima squadra.

Lo Iacono schiera i suoi col solito 4-4-1-1. Con Lombardo tra i pali, linea di difesa composta da Saraceno-Piazzese-Siringo-Zammitti, centrocampo con Favara e Valvo esterni, e con Mauceri-Midolo al centro. Gioca da regista il numero 10 azzurro. In avanti Bianchini giostra dietro le spalle di Albi. Assente Moncada. In avvio la gara è piacevole, con entrambe le squadre che provano a pungere. Al 9' Giuliano ha una buona occasione che, però, spreca malamente. Gli azzurri rispondono al 13' con Albi. Al 17' ci prova Mauceri da fuori, palla di poco a lato. Al 20' Siro Valvo ci prova al volo. Bella giocata, palla fuori. Il Siracusa insiste. Al 29' Bianchini sfiora l'eurogol. Al 34' il vantaggio sembra fatto. Il Santa Sofia si salva in angolo. Poco dopo viene espulso Saraceno per doppia ammonizione. Il match diventa nervoso. Fioccano i cartellini gialli. Ma gli aretusei vogliono i 3 punti e Zammitti coglie un palo clamoroso al 46'. Nonostante l'inferiorità numerica è il Siracusa a chiudere la prima frazione di gara in avanti.

Nella ripresa al 52' i locali vanno vicinissimi al vantaggio. Gran tiro di Rizzo e gran risposta di Lombardo che manda sulla traversa. Al 60' splendida punizione di Midolo, Iannello fa il miracolo e salva in angolo. Favara e compagni vogliono vincere, pur rischiando qualcosa dietro. Al 62', infatti, Emanuele, in contropiede, ha l'occasione della vita a tu per tu con Lombardo. Manda clamorosamente sopra la traversa. In pratica non si gioca più per diversi minuti. Il nervosismo è alle stelle. Al 78' Bianchini sfiora il vantaggio. Che giunge puntuale all'83'. Palla in area che Favara, di testa, rimette in mezzo, il più lesto di tutti è Siringo che in mischia manda in rete. Boato aretuseo. Si sentono solo i 50 giunti dal Capoluogo e l'intera panchina entra in campo per esultare. Ad un minuto dal termine Bianchini firma il raddoppio.

Al triplice fischio è festa grande. Il Siracusa si è dimostrato formazione di altissimo livello. Ha saputo soffire, e nonostante l'espulsione prematura di Saraceno, è riuscito a colpire gli avversari nel momento decisivo. Il clima infuocato ha galvanizzato i leoni. Ruggito da tre punti, ruggito da primato.

Col cuore si vince sempre. Grazie Ragazzi
 
Goleada al Floridia: finisce 6-1 PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Domenica 17 Febbraio 2013 19:01
La terza giornata di ritorno vede il Città di Siracusa affrontare il Floridia, formazione "fuori-classifica". La vittoria odierna, dunque, non porta punti in cascina ma conferma l'ottimo stato di salute degli uomini di mister Lo Iacono. Ad approfittare del secondo "turno di riposo" imposto dal calendario è la Sicilia Nostra che, vincendo in casa del Cassaro, allunga a +5 sugli aretusei. Ma con una partita in più sul groppone. Dettaglio non da poco, soprattutto se consideriamo che lo scontro diretto, tra le due battistrada del girone, si giocherà al "De Simone" il prossimo 17 marzo.

Contro il Floridia, i tecnici Lo Iacono-Attardo, concedono spazio a Spitali, Monachini e al rientrante Valvo, in campo sin dall'inizio dopo il brutto infortunio rimediato in quel di Villasmundo. Turno di riposo per Lombardo e Albi. Spitali tra i pali, linea di difesa composta da Saraceno e T. Zammitti esterni, Piazzese-Siringo al centro. In mediana giostrano Monachini-Moncada e Favara. Più avanti Bianchini-Midolo e Valvo.

Al 4' ci prova proprio Siro Valvo. Su assist di Favara, l'esterno azzurro colpisce mandando alto. Sempre Valvo ci riprova al 20'. Vantaggio sfiorato da posizione più che favorevole. Poco dopo è il turno di Bianchini, ben servito da Saraceno. Il gol è nell'aria e giunge al 33'. Monachini lancia Bianchini che è bravo nel superare (con un delizioso tocco sotto) l'estremo difensore ospite ed insaccare indisturbato. Due minuti più tardi Bianchini fa 2 a 0. Da fuori area sorprende Rossitto. 42': ancora Bianchini. Stavolta è il palo a dire di no all'attaccante siracusano. Gol sbagliato, gol subito. Il 2 a 1 porta la firma di Romano che di testa accorcia le distanze. Siamo al 43'.

Nella ripresa il Siracusa chiude i conti. Al 56' è capitan Favara, da pochi passi, a siglare il tris. Il presidente-giocatore sfiora ancora il gol al 61' su lancio di Bianchini. Gli azzurri dilagano e il Floridia non riesce a contenere le avanzate locali. Al 66' Bianchini cala il poker. Per lui tripletta personale. Al 79' Battaglia va vicinissimo alla rete. E' bravo nella circostanza Rossitto. 88' Favara fa 5 a 1. E nel recupero l'appena entrato Massimo Albi chiude i conti. Città di Siracusa batte Floridia 6-1.

Moncada e compagni guardano già al prossimo impegno di campionato. Azzurri attesi, sabato 23 febbraio, dalla trasferta in casa del Santa Sofia Sortino. Mentre la Sicilia Nostra riceverà, in quel di Lentini, il Real Belvedere.

 
La lettera della Società PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Venerdì 15 Febbraio 2013 21:22
Spett. SIG. PRESIDENTE
F.I.G.C. L.N.D. C.R. SICILIA

Con la presente vogliamo attenzionare alla S.V. quanto accaduto in occasione della gara disputata per il "Trofeo delle Province" tra l'ASD CITTA' DI SIRACUSA e l'ASD SICILIA NOSTRA fissata per il giorno 14/02/2013 alle ore 15.00.

Siamo consapevoli che a norma di regolamento tutto possa sembrare regolare, ma esiste un comportamento etico e sportivo che tutte le Società sono tenute a rispettare durante la disputa delle gare ufficiali. In questo caso, a nostro avviso, crediamo che l'ASD Sicilia Nostra sia venuta meno a questi principi fondamentali che regolano lo sport. Infatti in occasione della gara sopra citata, essi si sono presentati in sette e come si evince dalla loro distinta non vi era nemmeno il Dirigente accompagnatore ufficiale nè l'allenatore dimostrando un totale disinteresse e, oseremmo dire, ci scusi il termine, menefreghismo per quanti si son impegnati ad organizzare l'incontro. La gara è durata in tutto un minuto dopo di che uno dei giocatori in campo simulava un infortunio facendo mancare di fatto il numero minimo dei giocatori in campo per poter continuare l'incontro, di conseguenza il Direttore di gara ha dovuto interrompere il match.

A nostro parere questo indica un comportamento premeditato e colpevole, non consono alla lealtà e all'impegno sportivo che tutti gli affiliati della F.I.G.C. sono tenuti a rispettare. Noi tutti, compreso il pubblico che era venuto a seguire la partita, ci siamo sentiti mortificati e danneggiati da tale scelta, in quanto sarebbe stato più giusto e leale rinunciare in partenza all'incontro, considerando che la gara era infrasettimanale e che tutti, sia dirigenti che atleti, sono stati costretti ad assentarsi dal lavoro per poter effettuare la gara.

Chiediamo quindi un intervento della S.V. affinchè dia un segnale forte per bloccare tali comportamenti che danneggiano soprattutto il buon nome della Federazione. Chiediamo altresì che l'ASD Sicilia Nostra sia obbligata a risarcire non il danno morale che non è quantificabile, ma almeno il danno subito nell'approntare la gara che si aggira orientativamente sui 200 (duecento) euro.

Siamo consapevoli che quanto da noi richiesto è inusuale e può sembrare fuori da ogni logica, ma noi avremmo preferito disputare tutta la gara, anche rischiando di perdere, ma almeno saremmo tranquilli con la nostra coscienza, sicuri di aver agito in pieno spirito sportivo.

Vista l'importanza della problematica che abbiamo doverosamente cercato di far risaltare, siamo sicuri che Lei vorrà intervenire per rappresentare giustamente quanti agiscono lealmente per poter portare avanti quelli che i principi fondamentali dello sport dilettantistico.

Voglia gradire i più cordiali saluti.

Siracusa, 15/02/2013

Il Direttore Generale
Salvatore Gibilisco
 
Farsa al De Simone: si qualifica il Siracusa PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Giovedì 14 Febbraio 2013 15:26
Torneo delle Province: Passa il Siracusa
Gli azzurri vincono 3-0 a tavolino contro Sicilia Nostra

Dura appena 2 minuti l'incontro di calcio tra Città di Siracusa e Asd Sicilia Nostra. La squadra lentinese preferisce presentarsi al "Nicola De Simone" con soli sette ragazzi a disposizione. Dell'allenatore nessuna traccia. Gli azzurri, invece, sono tutti arruolati e pronti ad onorare lo sport e la maglia che indossano.

Ma la farsa si consuma in brevissimo tempo. Cento secondi, infatti, bastano ad uno di loro per "farsi male" ed uscire dal campo. In sei non si può giocare, così, il Sig. Gullotta è costretto a fischiare tre volte. Il match si conclude tra le proteste dei tifosi siracusani giunti allo stadio nonostante la giornata lavorativa.

Per il Città di Siracusa tre punti fondamentali che valgono la qualificazione al turno successivo. Un altro Triangolare (con le vincenti della Prima Fase) divide gli aretusei dalla Semifinale del Torneo.

Naturalmente non sta a noi giudicare il comportamento degli altri. E non vogliamo farlo neanche in questa circostanza. La società lentinese avrà avuto le sue ragioni per mandare sette ragazzini allo sbaraglio. Ma quello che è successo oggi, fa riflettere, e non poco, tutti noi. SIRACUSA merita molto di più. TUTTI insieme dobbiamo presto tornare dove ci compete.

SIRACUSA è un'altra cosa.
 
Azzurri in campo giovedì 14 febbraio PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Lunedì 11 Febbraio 2013 11:06
Torneo delle Province
2° Giornata - Triangolare

Posticipata di un giorno la sfida al Sicilia Nostra. La gara, valevole come seconda giornata del "Triangolare 1" del "Torneo delle Province", è in programma per giovedì 14 febbraio. Calcio d'inizio alle ore 15.00 al "Nicola De Simone".

La classifica attuale vede gli azzurri in testa con 3 punti e il Sicilia Nostra, che ha riposato nel primo turno, naturalmente ancora in bianco. Quello di giovedì sarà, in pratica, un match decisivo in vista dell'ultima giornata che vedrà impegnate Sicilia Nostra e Portopalo, quando a riposare sarà, invece, il Città di Siracusa. 


 
Il Siracusa sbanca Lentini e vola in vetta PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Domenica 03 Febbraio 2013 17:55
Successo prezioso che vale la testa della classifica. Tre punti che consentono agli azzurri di superare Sicilia Nostra che oggi osservava un turno di riposo. Non era semplice. A Lentini la gara contro il Siracusa è abbastanza sentita. E i bianconeri, oggi in rosso, hanno provato in tutti i modi a bloccare la marcia degli aretusei. La prima frazione ha dato ragione ai locali ma nella ripresa il Siracusa è salito in cattedra. A decidere il derby ci pensa capitan Favara dal dischetto.

Davanti a circa 300 spettatori (40 dei quali provenienti da Siracusa), gli azzurri si sono presentati col solito 4-4-1-1. Lombardo in porta, e linea di difesa composta da Saraceno-Piazzese-T. Zammitti-Fiaschitello, centrocampo con Favara e Bianchini esterni e con la coppia Moncada-Mauceri in regia. In avanti Midolo giostra alle spalle di Albi.

La gara è nervosa sin dalle prime battute. I padroni di casa vogliono ben figurare dopo la batosta dell'andata rimediata al "De Simone" e lottano su ogni pallone. La fase iniziale è di marca lentinese. Al 14' una disattenzione difensiva manda Veneziano a tu per tu con Lombardo che è bravo nell'uscire coi piedi e salvare la propria porta. Al 19' Veneziano ci prova direttamente su punizione. Conclusione alta di poco. Al 22' il Siracusa si fa vedere per la prima volta dalle parti di Tribulato. Albi lo chiama ad un intervento facile. Al 26' viene annullato un gol al Siracusa. L'azione è confusa e Midolo insacca. L'arbitro annulla, forse, per una trattenuta. Al 44' Albi di testa alza troppo. L'ultima occasione della prima frazione porta la firma di Midolo che, direttamente su punizione, trova attento l'estremo difensore di casa. Non è, comunque, il solito Siracusa. Gli azzurri soffrono a centrocampo la verve dell'Atletico. Lombardo non è mai chiamato in causa ma il Siracusa fa fatica a creare gioco.

Nella ripresa il copione cambia. La sfida diventa a senso unico. Con l'Atl.Leonzio rintanata nella propria metà campo, con gli azzurri che spingono sull'acceleratore. Al 57' Galioto scatena una rissa in campo. Moncada e compagni non cadono nelle provocazioni. E il Siracusa passa al 65'. Gaetano Favara recupera palla a centrocampo e avvia l'azione che porterà al vantaggio. Serve Moncada il quale crossa al centro, il pallone, però, viene stoppato in area, con la mano, da Luna. E' rigore, solare. Dagli undici metri si presenta lo stesso capitan Favara che non sbaglia. Boato nel settore ospiti. Poco dopo viene negato un altro rigore al Siracusa. Mauceri è atterrato in area, ma l'arbitro lascia correre. La gara termina qui, con gli azzurri che controllano senza strafare e senza subire. Al triplice fischio è festa sotto il settore con tutta la squadra a ringraziare i tifosi per il costante incitamento.

Città di Siracusa in testa alla classifica ma con una gara in più. Domenica 10 febbraio gli azzurri osserveranno il turno di riposo imposto dal calendario mentre Sicilia Nostra affronterà, in casa, la Solarinese.

Per Piazzese e compagni il prossimo impegno si chiama proprio Sicilia Nostra. L'appuntamento è per mercoledì 13 febbraio, quando al "De Simone" andrà in scena la seconda giornata del Triangolare 1 del "Torneo delle Province".


 
Esordio in Coppa con vittoria: decide un gol di Moncada PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Mercoledì 30 Gennaio 2013 18:52

Portopalo: Amari, Scatà, Argante, Cicciarella (52' Furnò), Alagna, Carnese, Betulla (77' Scala), F. Furnò (12' F. Blundo [52' C. Blundo]), Zicchinolfi, Taccone, Spataro (21' Emmolo). A disposizione: Lupo, Scala, Emmolo, Furnò, F. Blundo , C. Blundo

Città di Siracusa: Spitali, Gibilisco, Saraceno, Moncada, Piazzese, T. Zammitti , Favara (92' Battaglia), Mauceri (84' S. Reale), Albi (61' Maggiore), Midolo, Bianchini. A disposizione: Lombardo, Fiaschitello,S. Reale , S. Zammitti, Battaglia, Iacono, Maggiore.

All. Attardo

ARBITRO: Urzì di Siracusa

RETE: 69' Moncada

NOTE: ammoniti Alagna e Cicciarella (P). Spettatori un centinaio di cui una ventina, provenienti da Siracusa.

Siracusa corsaro. Gli azzurri sbancano Pachino e si aggiudicano i 3 punti contro il Portopalo nella prima giornata del Triangolare 1 del "Torneo delle Province". A decidere il match, a senso unico sin dalle prime battute, un gran gol di Luca Moncada che al 69', da fuori area, ha insaccato alle spalle dell'estremo difensore di casa. Rete dedicata dall'intera squadra ad un amico ultras. Ad evidenziare la netta supremazia ospite i tre legni colpiti dagli uomini guidati, quest'oggi, in panchina da mister Attardo. Il Siracusa tornerà in campo, per la Coppa, mercoledì 13 febbraio, quando al "De Simone" sarà di scena la Sicilia Nostra. Match che si può già definire decisivo per le sorti del torneo. Di seguito, nel dettaglio, la situazione del Triangolare 1.

Triangolare 1


1^ giornata: Mercoledì 30 gennaio 2013 ore 14.30
Portopalo-Città di Siracusa 0-1 (giocata a Pachino)
Riposa: Sicilia Nostra

2^ giornata: Mercoledì 13 febbraio 2013 ore 15.00
Città di Siracusa-Sicilia Nostra
Riposa: Portopalo

3^ giornata:
Sicilia Nostra-Portopalo
Riposa: Città di Siracusa

Classifica:
Siracusa 3, Portopalo 0, Sicilia Nostra 0
 
Il Siracusa chiude l'andata con un successo PDF Stampa E-mail
SiraNews - ASD Città di Siracusa
Scritto da Antonio Midolo   
Sabato 19 Gennaio 2013 17:36
InterClub Villasmundo-Città di Siracusa 0-2
(26' Bianchini, 28' Albi)

Quarta vittoria consecutiva per il Siracusa targato Lo Iacono. Gli azzurri chiudono il girone d'andata con un successo. Tre punti che valgono il momentaneo sorpasso, in vetta alla classifica, ai danni della Sicilia Nostra (impegnata domani in casa contro il Portopalo ndr). Per avere la meglio sull'InterClub Villasmundo è bastato un buon Siracusa nei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa, Moncada e compagni, hanno preferito controllare il match senza tuttavia soffrire più di tanto le avanzate dei locali.

Davanti a circa un centinaio di spettatori (metà dei quali giunti da Siracusa) mister Lo Iacono schiera la migliore squadra possibile. Col solito 4-4-1-1 tra i pali va Lombardo. Difesa composta da Saraceno-Piazzese-Siringo-Zammitti. Centrocampo a quattro con Favara e Bianchini esterni e Mauceri-Moncada al centro. In avanti Midolo giostra dietro la punta Albi. La gara entra subito nel vivo e al 4' Albi colpisce debolmente di testa dopo una bella incursione di Tony Zammitti. All'8' si fa vedere l'InterClub che spreca una buona occasione con Miduri. Al 14' Siracusa vicino al gol. Mauceri serve Bianchini che a botta sicura si vede respingere la propria conclusione da Caruso che compie un vero miracolo. La rete, però, è nell'aria e giunge al 26'. E porta proprio la firma di Mirko Bianchini. Bravo nel sorprendere Caruso fuori dai pali e trafiggerlo con un delizioso pallonetto. L'esterno azzurro si fa il regalo più bello nel giorno del suo compleanno. Rete festeggiata dalla Curva con una scritta esposta subito dopo il gol. "Mirko gol e tanti auguri!". Neanche il tempo di esultare che Massimo Albi chiude, di fatto, l'incontro. Al 28' è già 0-2. Albi da vero opportunista insacca alle spalle dell'incolpevole, stavolta, Caruso. I locali accusano il colpo e il Siracusa al 39' sfiora il tris con Midolo direttamente su punizione.

Nella ripresa si gioca a ritmi blandi, gli azzurri preferiscono controllare la gara senza affondare. Ciò mette coraggio all'InterClub che però non riesce a rendersi pericoloso. Anzi è proprio il Siracusa ad andare ancora vicino al gol. Al 62' Bianchini manda Albi a tu per tu col portiere. Caruso respinge la conclusione del bomber azzurro e sulla ribattuta Favara centra la traversa. Legno che colpiscono anche i padroni di casa sei minuti più tardi con Corallo. In pratica non succede più nulla. Nel finale la consueta girandola delle sostituzioni rallenta, se possibile, ancor di più il gioco in campo. Al triplice fischio i protagonisti fanno festa sotto il settore occupato dai tifosi siracusani.

Per il Città di Siracusa numeri da prima della classe. 22 punti in 9 gare. Sette vittorie, un pareggio e una sconfitta. 27 gol fatti e appena 7 subiti. Differenza reti da +20. Migliore attacco del campionato e seconda miglior difesa del torneo.

Adesso una settimana di sosta, gli azzurri torneranno in campo mercoledì 30 gennaio per la prima giornata del Trofeo delle Province. L'appuntamento è in quel di Pachino per la sfida al Portopalo. Il campionato tornerà domenica 3 febbraio per la prima giornata di ritorno. Sarà subito Atletico Leonzio-Città di Siracusa.
 
«InizioPrec.414243444546474849Succ.Fine»

Pagina 46 di 49
 

Ultime dalla SiraGallery