AREAtusea

Ingresso AREAtusea

Il Siracusa a Taormina, ma non sarà certo una gita PDF Stampa E-mail
SiraNews - Rassegna Stampa
Scritto da Antonio Fazzina   
Domenica 22 Settembre 2013 08:22

Il Siracusa gioca oggi al “Bacigalupo” di Taormina una partita parecchio delicata. In primo luogo, la squadra di Orazio Pidatella ha bisogno di conquistare a tutti i costi un risultato positivo, dopo il pareggio di Misterbianco e la sconfitta in casa con il Vittoria. In secondo luogo, il Taormina sul proprio terreno è una squadra che raramente concede punti, in quanto gli uomini di Saro De Cento riescono a sfruttare al massimo le caratteristiche di un campo che non solo è in sintetico, ma ha anche dimensioni ridotte rispetto agli standard abituali. Infine, nella squadra taorminese militano diversi ragazzi siracusani (Ulma, Messina, Porchia) che certamente daranno il massimo pur di ben figurare nei confronti della squadra della loro città, che tra l’altro viene ancora considerata come una delle favorite principali per la promozione. Gli azzurri intanto hanno completato ieri la preparazione con la seduta di rifinitura svoltasi al “De Simone”, ed al termine il tecnico ha reso noto l’elenco dei convocati, che sono ben 21, praticamente tutti quelli che compongono la rosa della squadra. Difficile fare previsioni su quello che potrebbe essere lo schieramento che mister Pidatella manderà inizialmente in campo, perché le soluzioni possibili sono diverse. Per il ruolo di portiere sono a disposizione Fornoni e Russo, ed è probabile che il tecnico preferisca quest’ultimo per il semplice fatto che è uno degli “under che devono essere schierati. Per quanto riguarda la difesa, dovrebbe essere scontata la riconferma al centro della coppia formata da D’Angelo e Matinella, anche se non si possono trascurare le chances di Chiariello che sta andando veramente bene. Tre sono gli elementi in lizza per i due ruoli di difensori di fascia, vale a dire Peluso, Miraglia e Pirrotta. Parimenti complesso il discorso che riguarda il centrocampo.

Sulle fasce dovrebbero andare Spampinato e Montalbano, mentre al centro bisogna necessariamente inserire un altro “under” che potrebbe essere Napoli che giocherebbe in coppia con Calabrese. A meno che Pidatella non decida di schierare un fuori quota in difesa, ed in questo caso ci sarebbe spazio per Di Mauro. In avanti, infine, a fianco di Mastrolilli dovrebbe giocare Bonarrigo, salvo che il tecnico non decida di schierare Spampinato al fianco del bomber, in posizione più avanzata.

Articolo di Giuseppe Di Silvestro per la Gazzetta del Sud

 
 

Ultime dalla SiraGallery